Microsoft presenta Project xCloud: i giochi Xbox in streaming su PC, Console e dispositivi mobili

Un po’ a sorpresa, soprattutto dopo quanto ci ha detto Cedric Mimouni di Microsoft nell’intervista che abbiamo pubblicato stamattina, Microsoft svela Project xCloud, il suo servizio di cloud gaming che promette davvero di fare faville.

Da quanto rivelato nel video ufficiale di presentazione, Project xCloud è progettato per funzionare su console (anche su quelle della concorrenza quindi?), su PC e su dispositivi mobili. Il video in questione mostra il nuovissimo Forza Horizon 4 in azione su uno smartphone Android (probabilmente un Galaxy S8 di Samsung), sorretto grazie a un classico grip da controller. E quale controller migliore se non uno Wi-Fi di Xbox?

È Kareem Choudhry, capo della divisione cloud gaming di Microsoft, a svelare i primi dettagli a riguardo del progetto, un progetto che va avanti e che andrà avanti per anni. I primi test verranno effettuati nel 2019, in modo da permettere a Microsoft di raccogliere dati da più località e più piattaforme. I datacenter che fungono da pilastro per Project xCloud sono stati costruiti con hardware ad-hoc, in modo da far sì che tutti i giochi Xbox, presenti e soprattutto futuri, saranno pienamente compatibili con il servizio.

“Con Project xCloud il nostro obiettivo è di offrire un’esperienza di qualità per tutti gli utenti su tutti i dispositivi, coerente con la velocità e l’elevata fedeltà che i giocatori sperimentano e si aspettano sui loro PC e le loro console. Gli sviluppatori e i ricercatori di Microsoft Research stanno creando modi per contrastare la latenza attraverso i progressi raggiunti nella topologia di rete e nella codifica e decodifica video”, si legge nel comunicato. “Attualmente la tecnologia in fase di prova gira a 10 megabit al secondo. Il nostro obiettivo è di offrire un’esperienza d’alta qualità con il più basso bitrate possibile e che sappia funzionare sulla maggior quantità di reti possibili in tenendo presente l’unicità di ogni rete e dispositivo”.

Il team di Project xCloud sta studiando a fondo nuovi metodi per “combattere la latenza”, tramite tecniche avanzate che combinano video encoding e decoding. Da quanto riportato anche nel video di presentazione, tali tecniche dovrebbero permettere di giocare con facilità anche sotto reti 4G e 5G. Curioso poi che l’annuncio di Microsoft arrivi a pochi giorni da quello di Google, che ha svelato il suo Project Stream in concomitanza (non a caso) con il lancio di Assassin’s Creed Odyssey. Riuscirà a soddisfare le esigenze dell’utenza e, soprattutto, ad emergere in un campo in cui c’è già concorrenza (PlayStation Now, GeForce Now)? Difficile dirlo per il momento, ma siamo veramente curiosi di testare il servizio con mano.

 

Fonte http://www.smartworld.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: